Patologie delle unghie

Patologie delle unghie.

Colorazione Verde Rame.
Patologie delle unghie causata dai batteri (muffe) che si sviluppano tra unghia naturale e materiale di ricostruzione, dovuti ad infiltrazioni di umidità (sovente riscontro nel metodo acrilico). L’unghia si presenta con colorazione tra il verde e il bruno, umida, indebolita, a causa di una non corretta lavorazione o per la perdita di aderenza dovuta ad urti. Si ricostruisce se la macchia non supera un terzo della superficie dell’unghia, non si ricostruisce se la macchia è molto estesa e dolente.

Colorazione Gialla e Marrone.
Si ricostruisce se si tratta di pigmentazione (colorazione) dello strato corneo superficiale dell’unghia, dovuta al fumo e agli smalti. Non si ricostruisce se dovuta a patologie delle unghie causate da spore micotiche attive che provocano il distacco della lamina del letto ungueale, vuol dire che siamo in presenza di onicomicosi. Consigliare un immediato intervento del dermatologo.

Colorazione Blu/Nera (Cianosi).
Ematoma cutaneo causato da un evento traumatico subito sul letto ungueale si ricostruisce se l’ematoma si estende oltre un terzo o se è dolente, nel processo di crescita l’unghia contusa potrebbe staccarsi. Se siamo in presenza di una macchia dubbia come un neo, melanoma o altro, non si ricostruisce e consigliare un immediato intervento dermatologico

Perionissi Microbiche (Giradito).
Infiammazione della cuticola provocata da germi che provocano pus. Si ricostruisce solo dopo la fase di guarigione

Psoriasi.
Malattia psico-somatica, sulla superficie dell’unghia appaiono piccole macchie bianche secche lievemente in rilievo, talvolta con un forellino al centro di ogni macchia. Queste patologia può essere riscontrata su una o più unghie, si ricostruisce anche se in presenza di numerosi rilievi.

Onicolisi.
Scollamento della lamina ungueale dal suo letto. Non si ricostruisce poiché anche una minima lunghezza potrebbe peggiorare la situazione, favorendo urti continui.

Macchioline bianche.
Carenza o eccesso di calcio, zinco e ferro, piccole infiltrazioni d’aria formatesi durante la stratificazione lamellare dell’unghia o ripetuti microtraumi, contusioni e cattiva circolazione. Si ricostruisce poiché questa discromia scompare gradualmente con la crescita dell’unghia.

Onicoressi, unghie sfaldate.
Sfaldamento dell’unghia dovuto a disidratazione della lamina con distacco di frammenti di cheratina. Detto sfaldamento può essere causato da carenza di zinco, magnesio, selenio o Sali minerali. Ulteriori cause sono: la permanenza in ambienti troppo polverosi, il continuo contatto con tessuti colarati, l’utilizzo di prodotti chimici e l’eccessivo incameramento di calore durante il periodo estivo. Si ricostruisce poiché il materiale adoperato scherma la lamina ungueale e la protegge dallo sfaldamento.

Onicogrifosi.
Ispessimento dell’unghia dovuta a ipercheratosi, fino a provocare l’incurvatura ad artiglio. Si ricostruisce per dare aspetto estetico curato, in particolar modo nella ricostruzione pedologica.